libri

Perfettamente imperfetta

Le parole che in privato affidiamo alla carta hanno, di solito, l’inestimabile pregio di essere le più sincere. Tutto quello che ci turbina nella testa e che mai e poi mai avremmo il coraggio di far uscire in presenza di altri può trovare una casa su un foglio di carta, da nascondere accuratamente in fondo a un cassetto. Magari chiuso a chiave. Nessuno dovrà mai leggerle, è la nostra anima custodita fra le pagine. È per questo che Ted Hughes si trova a fare una scelta quando decide di pubblicare i diari della moglie, dopo la sua morte. L’ultimo dei suoi taccuini, che racchiude gli ultimi spasimi di una vita sofferta, lo distrugge. Troppo privato, troppo spaventoso per essere lasciato in mani altrui, soprattutto quelle dei loro figli. Bisogna che certe cose non si sappiano mai, per sopravvivere. Non poteva ancora sapere, Ted, che alcune cose sono un destino che si presenterà alla nostra porta comunque.

Continua a leggere “Perfettamente imperfetta”